CONCORSO

La rassegna si svolgerà in 4 giornate presso la Cittadella dei Musei, in piazza Arsenale a Cagliari.
Tre giorni saranno dedicati a proiezioni e tavole rotonde, mentre il quarto giorno, insieme alla chiusura ufficiale del Festival, avverranno le premiazioni.
Il concorso si articolerà in tre sezioni:
Archeologia: film dedicati allarcheologia del Mediterraneo.
Archeolifelab: sezione è dedicata alle scuole e alle università, con lobiettivo di stimolare la creazione di progetti didattici per lideazione, la progettazione e la realizzazione di filmati sul patrimonio archeologico da parte degli studenti con o senza laiuto dei docenti.
ArcheoMedSites: sezione è dedicata ai siti archeologici del progetto ArcheoMedSites (www.archeomedsites.com): Cagliari-Tuvixeddu e Carbonia Monte Sirai in Sardegna (Italia), Paestum e Velia in Campania (Italia), Cartagine e Kerkouane (Tunisia), Tiro Al-Bass e Tiro città (Libano).
I film ammessi al concorso saranno selezionati da una esperta e qualificata giuria che determinerà le opere migliori per ciascuna sezione.
La giuria sarà composta da esperti del settore cinematografico e archeologico e da rappresentanti istituzionali dei Paesi del Mediterraneo.
Alle proiezioni si affiancheranno tavole rotonde (Archeolife Panels) con specialisti e rappresentanti istituzionali internazionali sui temi della tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale.
Le tavole rotonde, curate dalla Soprintendenza Archeologia della Sardegna nellambito del progetto ArcheoMedSites e dal Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dellUniversità di Cagliari, in collaborazione con lAssociazione Culturale Onlus Itzokor, affronteranno i temi legati al patrimonio culturale nella prospettiva del confronto e della condivisione di esperienze ed esigenze comuni, della partecipazione e dello scambio di conoscenze e buone pratiche, del rafforzamento della collaborazione istituzionale a livello di bacino del Mediterraneo.

 

Lascia un commento